Chi è Claudia Rainville? 

Nata in Québec in un ambiente modesto, Claudia scopre molto rapidamente che può contare solo su sé stessa. Senza padre, con una madre che svolge diversi lavori per arrotondare a fine mese, lei si rifugia nel suo mondo interiore e negli studi.
Dapprima intraprende gli studi in biologia medica e si specializza in seguito in microbiologia medica.
Un terribile sentimento di essere sola e incompresa dai suoi cari la porta a voler mettere fine ai suoi giorni.
A trentadue anni viene dichiarata clinicamente morta dopo un tentativo di suicidio. Ma questa morte clinica la condurrà verso una nuova vita che avrà inizio con l’incontro nel settembre 1983 con Lise Bourbeau, fondatrice del Centro Écoute ton corps (Ascolta il tuo corpo).
Nell’agosto 1984 volta pagina ad una bella carriera in microbiologia medica e diventa volontaria a tempo pieno nel Centro Écoute ton corps.
Nel 1985 apre la prima succursale del Centro Écoute ton corps e, quello stesso anno, diventa co–animatrice di Lise Bourbeau per il suo corso di formazione degli animatori di Écoute ton corps.
All’inizio dell’anno 1986 riveste il ruolo di Coordinatrice dello sviluppo del Centro Écoute ton Corps.
Nel giungo 1986 lascia il centro “Ecoute ton corps” per poter esprimere tutta la creatività che aveva trattenuto per restare fedele a Lise.
Apre allora il Centro di armonizzazione interiore l’Éveil Radieux (il Risveglio radioso) mettendo l’accento sulla terapia individuale e di gruppo. Studia il funzionamento del cervello limbico e crea il seminario «Liberazione della memoria emozionale» che ha permesso e permette ancora a migliaia di persone di trasformare la loro vita.
Claudia-foto-Eventi

Nel 1987 crea la Metamedicina in seguito ad una trasmissione televisiva in cui si cercava come presentare il suo approccio.

Nella primavera 1988, dopo serie difficoltà finanziarie con il suo Centro, riceve il messaggio che deve partire oltremare e che il suo Maestro l’aspetta per iniziarla.
Chi é questo Maestro, dov’é ? Non lo sa, tutto ciò che sa é che deve recarsi ai Giardini di Findhorn. Il messaggio é chiaro: «  Deve partire… » Questo le richiede di lasciare tutto dietro di sè, i suoi figli, la sua famiglia, i suoi amici, il Centro nel quale si é investita anima e corpo.
Questa odissea che lei racconta nel suo libro La mia vita per la luce – Dalla depressione alla felicità, la conduce nel sud dell’India dove conosce il grande Avatar Sathya Saï Baba. Poi si reca in Himalaya dove incontra Sua Santità il Dalai Lama, nonostante non conoscesse nulla né di lui né del buddismo. Questo incontro avrà un’importanza capitale nella sua vita poiché Sua Santità il Dalai Lama diventa il suo riferimento, il suo modello da seguire, colui che la ispira per far si che la Metamedicina diventi uno strumento di Compassione e di Risveglio di coscienza.

2016: 27 anni di scrittura!

 

Il 14 settembre 1989 Claudia Rainville ha pubblicato il primo libro “Partecipare all’Universo – Sani nel corpo e nello spirito” (Participer è l’Univers – Sain de corps et d’Esprit).Questo libro riveduto e arricchito diventerà nel 1995: Métamédecine La guérison à votre portée (Ogni sintomo é un messaggio) che sarà il suo best-seller, tradotto in diverse lingue. Clicca qui per guardare una delle prime video interviste di Claudia (in francese).
Livre-1
Livre-2

Nel 1991 una nuova chiamata le richiede di rendersi disponibile per una nuova odissea in India. Questa volta rivede il Maestro Sathya Saï Baba, conosce il Grande Maestro di Béas, segue una formazione all’Unversità Brahma Kumaris, incontra Madre Teresa di Calcutta e segue una formazione sul buddismo con un lama saggio prima di ritrovare il suo maestro Sua Santità il Dalai Lama.

 

Insieme per l’insieme

 

Da allora ha scritto diversi libri che sono stati tradotti in più lingue, ha tenuto numerosi seminari e conferenze in svariati paesi, ha formato centinaia di persone al suo approccio. Tanti ne sono stati ispirati per creare le proprie associazioni, scrivere dei libri o riprendere questi seminari con titoli un pochino diversi…
Nel corso degli anni, malgrado tutte le prove incontrate, lei difende la sua filosofia « Insieme per l’insieme » che si basa sullo spirito di collaborazione, privilegiando un sistema di irraggiamento anziché gerarchico.
Sviluppare un tale sistema richiede tempo ed una certa maturità da parte dei membri. Lei richiede una coscienza di gruppo che si esprima attraverso la voglia di collaborare, di dare il meglio di sé, di riconoscere il talento di ciascuno e di adattare i nostri obiettivi personali ad un interesse collettivo.
Per arrivarci, Claudia attualmente può contare su delle squadre meravigliose sia in Italia che in Francia, Svizzera ad anche in Rwanda.
Il desiderio che le sta più a cuore é dare il suo contributo allo sviluppo di una coscienza di gruppo in cui i membri attraverso il loro impegno potranno offrire al mondo un modello di collaborazione basato sulla libertà, il rispetto, l’onestà e l’aiuto reciproco.
metamedicina

La Metamedicina ricerca le cause psicosomatiche dei malesseri e degli scenari che si ripetono nella nostra vita.

Scopri di più su questo metodo e su Claudia Rainville, fondatrice della Metamedicina.

www.metamedicina.com

Newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre attività




Scroll Up